BORGO VALSUGANA – Era una partita da vincere e così è stato! Troppo importanti i punti in palio oggi sul sintetico di Borgo contro una diretta concorrente per la salvezza e la nostra truppa è riuscita a portare a casa l’intera posta in palio che mancava dallo scorso novembre. Davanti alla consueta bella cornice di pubblico che ha circondato il rettangolo di gioco valsuganotto il primo squillo è per la squadra veneziana con una punizione di Nappello dal limite che termina sull’esterno della rete. Al 14’ sblocchiamo il risultato: traversone di Demian dalla destra all’indirizzo di Fabio Bertoldi che dopo aver saltato il proprio marcatore fa partire un perfetto tiro a giro dai sedici metri con la sfera che si infila sotto l’incrocio dei pali. La Clodiense sbanda e i nostri ragazzi spingono con continuità e al 28’ raddoppiano grazie all’incornata vincente di Aquaro sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato magistralmente da Cariello. La squadra veneziana prova a reagire con una conclusione alta dalla distanza di Djuric e un’altra punizione di Nappello parata da Costa. L’ultima palla gol della prima frazione capita sulla testa del nostro Beto che mette a lato di un soffio. La ripresa vede subito una Clodiense più intraprendente e al 5’ accorcia le distanze con un rasoterra di Farinazzo dal limite. Due minuti più tardi lagunari ancora pericolosi con Nappello ma la sua conclusione colpisce la traversa. La squadra di Vittadello ci crede e si riversa in avanti sfiorando più volte il pareggio. Al 20’ applausi per il nostro Costa, bravissimo a negare la gioia del gol alla staffilata da pochi passi di Boccolo. Al 24’, nel miglior momento della Clodiense, troviamo la terza rete con un tiro cross di Castellan che viene deviato nella propria porta da capitan Ballarin. Il 3 a 1 mette in ginocchio i veneziani che faticano a rialzarsi e al 32’ il direttore di gara assegna un calcio di rigore a favore dei termali per un fallo di Camerlengo ai danni del neo-entrato Marku. Dal dischetto si presenta capitan Castellan ma il suo destro viene respinto dall’estremo difensore ospite. Ma la quarta rete gialloblù è solamente rimandata. In pieno recupero Salvaterra fa partire un traversone dalla destra dove sul secondo palo si avventa Marku per il 4 a 1 finale. Ora godiamoci questa vittoria, ma da martedì testa alla difficile trasferta di domenica prossima sul campo dell’Arzignano.

LEVICO TERME 4  – CLODIENSE 1

RETI: 14’ pt Bertoldi (L), 28’ pt Aquaro (L), 5’ st Farinazzo (C), 24’ st Ballarin aut. (C), 47’ st Marku (L).

LEVICO TERME: Costa, Demian, Castellan, Pregnolato, Bagatini, Dall’Ara, Bertoldi F. (21’ st Marku), Pellielo (11’ st Salvaterra), Aquaro (33’ st Biscaro), Cariello (13’ st Bertoldi Luca), Rinaldo. (A disposizione: Francabandiera, Dalla Piccola, Vettorazzi, Forcinella). All. Vitali.

CLODEINSE: Camerlengo, Granziera (1’ st Fioretti), Acampora, Ballarin, Pastorelli, Cuomo, Martino, Boccolo, Farinazzo, Nappello, Djuric (1’ st Bullo Luca). (A disposizione: Grego, Pupa, Erman, Bagatti, Ranzato, Bullo N., Piazza). All. Vittadello.

ARBITRO: Fabrizio Pacella di Roma (Alessandro Calefati di Saronno e Michele Piatti di Como)

NOTE: 250 spettatori circa. Ammoniti: Biscaro, Rinaldo, Bertoldi L. (L); Pastorelli, Camerlengo, Acampora). Recupero: 2’ + 4’.

SERIE D – IMPORTANTISSIMA VITTORIA IN CHIAVE SALVEZZA!! ultima modifica: 2019-01-13T21:35:22+00:00 da US Levico Terme