Nell’attesa e con la speranza che si torni presto a giocare, abbiamo scambiato due chiacchiere con capitan Mauro Rinaldo dopo questa prima parte della stagione.

Mauro, dopo l’amara retrocessione a tavolino decretata dalla LND siamo ripartiti dal campionato di Eccellenza. E’ stata dura ripartire dopo questa decisione che riteniamo tutt’ora ancora ingiusta?

“E’ stato un duro colpo quello che abbiamo subito, una retrocessione ingiusta ha portato molta rabbia all’interno della Società, alimentata dal fatto che noi giocatori non abbiamo potuto fare nulla in campo perché non avvenisse. Abbiamo potuto solo subire questa decisione. La società ci ha comunque messo a disposizione tutto ciò di cui avevamo bisogno per partire senza farci pesare questa ingiustizia”.


Abbiamo chiuso questa “prima” parte della stagione al secondo posto. Secondo te l’attuale classifica è sostanzialmente veritiera?

“Purtroppo la classifica è veritiera, sono convinto che la posizione che merita la nostra squadra sia la prima e che abbiamo tutte le carte in regola per stare davanti, ma il Maia Alta per ora si è dimostrata una grande contendente e fino ad adesso ha sbagliato poco niente, rispetto a noi”.



Noi, come il Maia Alta, siamo le uniche due squadre imbattute ma qualche punto è stato perso per strada. Si poteva fare qualcosina di più?

“Se siamo al secondo posto significa che non siamo stati perfetti finora, in particolare non siamo stati bravi a sfruttare molte delle opportunità che ci sono state date, perdendo qualche punto di grande importanza.
In alcune occasioni la determinazione è venuta a mancare”.

 

Dopo questa lunga pausa, si parla di una probabile ripartenza a gennaio, i valori di questo campionato potrebbero cambiare?

“Certo, sono convinto che una pausa così lunga sia paragonabile alla pausa estiva, in campionato avrà la meglio chi troverà una condizione fisica di squadra migliore, perciò dovremmo stare attenti ad allenarci con continuità anche se le misure restrittive ci limiteranno molto. Il Prof. Valter Vio ha già inviato programmi di allenamento da svolgere e controllati con dei test prima di sospendere l’attività”.

 

Domanda “piccante” che potrebbe metterti in difficoltà. Sei ormai a Levico Terme da quattro stagioni. Vogliamo una tua Top11 composta da giocatori che hanno vestito la maglia gialloblù in questi ultimi quattro campionati.

DUE CHIACCHIERE CON CAPITAN MAURO RINALDO ultima modifica: 2020-11-04T21:59:12+01:00 da US Levico Terme