SERIE D – MORASCHI VOTATO “MVP” CONTRO IL CARTIGLIANO

0
205

Se è vero che a calcio o si vince o… si impara, domenica i gialloblù dovrebbero aver imparato molto dalla sconfitta interna subita ad opera del Cartigliano: 3-0 dopo un quarto di gara e match finito prima di iniziare, se non fosse stato per un’altra “invenzione” di Leonardo Moraschi che con un missile terra-aria (e scusate la metafora poco indicata di questi tempi, ma tipica del gergo giornalistico legato al pallone) aveva dato l’illusione di poter riaprire il confronto; subito chiuso dal 4-1 dei vicentini per un esito finale appena mitigato dal rigore di Matteo Callegaro. Da circoletto rosso la “perla” del bomber bresciano: è sua la metà delle reti segnate dai nostri, 14 in totale in campionato, il secondo peggior attacco di tutti i campionati nazionali alle spalle della Sampdoria; l’altra nota lieta, anche in senso strettamente canoro, è stata quella della tifoseria organizzata: gli ultras hanno sostenuto la squadra sino alla fine, mostrando un senso di appartenenza ed un legame ai colori gialloblù che deve stimolare tutto l’ambiente a sostenere il gruppo nel momento forse più complicato della stagione, a partire dal delicato confronto di domenica prossima a Torviscosa.

Il quadro sopra descritto è stato ben fotografato dall’esito del contest MVP gialloblù: a Leonardo Moraschisono infatti andati 4 dei voti espressi dalla giuria degli esperti, altri 3 agli Ultras, che però ovviamente non fanno classifica, sempre comandata, dopo 12 giornate, da Nicolas Santuari a 73 punti; ma il bomber gialloblù risale posizioni e grazie al secondo successo “di tappa” negli ultimi tre turni si colloca alle spalle del “prof” con 32 punti, superando Andrea Gentile (31) e Massimiliano Orsega (24); a seguire troviamo Leonardo Raggio (22), Daniele Gasperotti (21), Andrea Masetti e Gabriel Santuari (20), Mauro Rinaldo (17), Antonio Amoroso(15) e Gabriele Dalla Bernardina (13).

Domenica prossima trasferta molto delicata a Torviscosa, contro una matricola a pari punti in classifica dopo il successo di San Martino di Lupari firmato anche da un ex gialloblù, Gubellini. Il team friulano è una delle poche squadre tra le ultime sette, assieme ai trevigiani del Montebelluna, a non aver cambiato allenatore (il Montecchio Maggiore è al secondo cambio dopo l’allontanamento di Mario Vittadello e il ritorno di Federico Coppola che aveva portato la squadra in Serie D l’anno scorso); quello contro l’undici di Fabio Pittilino è uno scontro diretto il cui secondo obiettivo sarà proprio quello di disinnescare la punta triestina presumibilmente col dente avvelenato dopo un addio dal Levico non proprio a tarallucci e vino; il primo ovviamente resta quello di fare punti e quindi non farsi superare dai friulani anche nel computo degli scontri diretti (all’andata si vinse 2-0).

La tappa numero 13 di MVP Gialloblù ritorna invece con il 27esimo turno di campionato quando al “Lido Park” sarà di scena il Campodarsego; all’andata finì 3-1 per i padovani. Sarà necessario cambiare positivamente la storia (dello scorso 6 novembre) in cronaca (il prossimo 12 marzo) per continuare a sperare nella salvezza; ma intanto pensiamo a ripartire domenica a Torviscosa.