MEMORIAL BERNARDI E PAOLI – UNA DOMENICA DI FESTA, SPORT E AMICIZIA

0
151

Per la 24esima volta sui campi di viale Lido è andato in scena il ricordo di Christian e Daniele, i due sfortunati ragazzi – giocatori del Levico – che da ormai una trentina di anni mancano alle loro famiglie e agli amici. Ed è stata ancora una volta una giornata di sport ed amicizia – come recita lo slogan del “Memorial Bernardi e Paoli” – che ha richiamato al Lido Park un nutrito numero di genitori, appassionati e tifosi dei più piccolini, i giocatori della categoria Primi Calci di Audace Caldonazzo, ViPo Trento e, ovviamente US Levico Terme (rappresentata dalle squadre “Blu” e Gialli”), che si sono affrontati in un’assolata mattinata in un torneo di sei partite, tutte giocate con grande intensità e correttezza.

In queste categorie non si stilano classifiche ufficiali, ma il Levico “Blu” si è imposto in cinque “tempi” su sei, pareggiando l’ultimo, quello del “derby” con i compagni “Gialli”. Ma tutti i quaranta baby giocatori si sono distinti per forza, caparbietà e voglia di mettersi in gioco e in vista davanti ad un pubblico da grandi occasioni.

Naturalmente ha funzionato a pieno regime la macchina organizzativa dell’US Levico Terme sostenuta dai soliti instancabili volontari che hanno garantito la massima funzionalità possibile: dalla cucina, che ha accolto tutti i giocatori per un “Pasta party” particolarmente gradito dal folto plotone dei “Primi calci”, a chi ha allestito i campi da gioco, da chi si è occupato della logistica, a chi ha curato la comunicazione e le premiazioni che hanno visto protagonista anche il mitico Gigi Piazzarollo, da 25 anni ininterrottamente “pescatori di talenti gialloblù” che, emozionato la sua parte, ha ringraziato per il riconoscimento e ricordato che di lì a poco avrebbe esordito tra i “grandi” un “suo” ragazzo, quel Fabrizio Acler che a 18 anni ha difeso per la prima volta (e lo ha fatto bene!) in gare ufficiali la porta della Prima squadra nel Campionato di Eccellenza.